Cosa si insegna alla Bocconi?

Finalmente uno splendido articolo del sito lavoce.info. Il succo è che la crisi economica non ha cambiato di un millimetro i programmi didattici delle università italiane. Vero. Verissimo. Perché pensare di risolvere i disastri provocati dalla bolla americana semplicemente creando nuove regole nell’illusione che ci possano preservare dalle prossime crisi (cosa, evidentemente, impossibile) è un’illusione se non si tocca il cuore del problema. Che è appunto un problema di educazione degli studenti di oggi. Di cosa gli viene insegnato e di quali valori gli vengono trasmessi nelle aule universitarie, ad esempio, della Bocconi.
Fabio Ranchetti ha ragione quando sostiene che i programmi devono cambiare, ma secondo me sbaglia quando propone come soluzione una maggiore integrazione tra insegnamento della macroeconomia con la microeconomia perché non è, secondo me, questo il punto. Il punto è che nelle aule universitarie i manager di domani imparano oggi che il mercato è quel meccanismo regolato da leggi più o meno meccaniche che combinate insieme fanno funzionare l’economia. All’interno di questa visione l’uomo, la persona, è un semplice ingrediente che va dosato in proporzione allo sforzo richiesto dalla macchina. Non a caso Schumpeter diceva dei grandi testi dell’economia classica che a leggerli sembra quasi che “l’economia si faccia da sola”. L’economia, evidentemente, non si fa da sola, la fa l’uomo, insieme alle regole. E la scelta è secca: o si ha a cuore il mercato, e allora l’accento della didattica sarà sulle regole che lo fanno funzionare, o si ha a cuore l’uomo, e allora l’accento della didattica sarà sui suoi bisogni e sui modi migliori per soddisfarli. In altre parole: il centro della didattica economica è l’uomo o il mercato. A questa domanda, che è LA domanda alla quale la crisi economica ci impone di rispondere, ancora non ci sono state risposte esaurienti. In altre parole si risponde modificando i termini della didattica ma senza modificarne affatto il contenuto.
Però, almeno, il dibattito è iniziato. Ci torneremo sopra.

Fonte immagine

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: