Generali: capricci e coltelli a Trieste

Adesso che la telenovela Generali è finita, mi sento più libero di dire ciò che penso.
1 – Penso che offrire la presidenza onoraria ad Antoine Bernheim sia un pessimo esempio per tutti perché assecondare i capricci di un manager ultraottantenne, che ha certamente avuto grandissimi meriti e grandissima importanza nella storia del gruppo, è comunque sbagliato. Se fossi un azionista delle Generali chiederei il motivo per il quale la società necessita di un presidente onorario. La verità è che Bernheim ha sempre considerato la presidenza delle Generali come un proprio diritto e non come un ruolo che ci si deve guadagnare ed è per questo che in 30 anni non ha imparato una sola parola di italiano e quando parlava degli azionisti del Leone li chiamava sprezzantemente “les italiens”. I suoi piagnucolii e le accuse di “tradimento” rivolte a Bollorè che non avrebbe sostenuto la sua richiesta dell’ennesima riconferma sono, perciò, ridicole.
2 – La nomina di un Group Ceo, Perissinotto, è giusta, ma le deleghe di Balbinot non sono perfettamente chiare. Anche in questo caso sarebbe stato molto più serio decidere chi deve guidare il gruppo con una chiara indicazione di responsabilità e ambiti d’azione.
3 – Tre vicepresidenti (Nagel, Bollorè, Caltagirone) francamente a me sembrano troppi. Troppi nel senso che rischiano di ingessare la governance, renderla farraginosa dato che ognuno dei tre rappresenta azionisti ed interessi, e quindi anche strategie ed obiettivi, diversi. Si litigherà, nei consigli d’amministrazione prossimi venturi delle Generali. Per evitarlo la governance doveva essere molto più semplice: un presidente, un vicepresidente e un amministratore delegato. Punto. Quando si è in troppi significa che ognuno vuole cose diverse e non si fida degli altri.
4 – Ultimo punto: Geronzi. E’ vero che non ha esperienza nel mercato delle assicurazioni, ma non è detto che un presidente debba averla. Esistono radiosi esempi di società italiane presiedute da persone che del settore nel quale opera l’azienda non sanno assolutamente nulla. Il punto è un altro: se Geronzi è stato nominato presidente perché rappresenta il singolo maggiore azionista della società (Mediobanca) perché nominare anche Nagel (che di Mediobanca è amministratore delegato? E se invece è stato nominato per la sua capacità “relazionale”, si può sapere quali vantaggi ha portato alla Mediobanca questa sua straordinaria capacità? Dato l’andamento del titolo di Piazzetta Cuccia e gli affari non fatti (tutte le vicende Fiat, ad esempio, non sono passate per Mediobanca, così come l’acquisto dell’americana Drs da parte di Finmeccanica) non si direbbe che sia stata una presidenza da incorniciare. La verità, a me pare, è che Geronzi è presidente per lo stesso motivo per il quale Bernherim è presidente onorario. Un capriccio. Solo che Geronzi è ancora giovane. Dopo Generali di che cosa vorrà diventare presidente?

fonte immagine

Annunci

Tag: , ,

2 Risposte to “Generali: capricci e coltelli a Trieste”

  1. Ulisse Says:

    Forse è tornato comodo a Mediobanca: ha colto l’occasione per togliersi di dosso un Geronzi che non voleva in casa e comunque sembra sia a trieste senza deleghe operative e sotto sorveglianza. Vero?
    Staremo a vedere.

  2. marcocobianchi Says:

    Sì, è senza deleghe, e la cosa che mi “insospettisce” è che lui stesso se ne vanti. Credo che lui stesso non le abbia volute per dimostrare il suo potere. Un manager senza deleghe non è nessuno mentre Geronzi senza deleghe è sempre Geronzi. Questo è quello che ci vuole dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: