Bignardi usurpata da Paperino (c’è poco da ridere)

Dai, Daria, non ti ci mettere anche tu. Anzi: non ci si metta anche lei. Abbiamo già così tanti problemi tra manovra, euro e benzina che costa l’ira diddio da non poter sopportare la notizia che anche Daria Bignardi, prima conduttrice, 10 anni fa, del Grande Fratello, sia stata epurata dalla Rai. Davvero: è insopportabile. E la cosa che più non si riesce a sopportare è il motivo di una crudeltà tale. Ecco qua.

La più chic delle conduttrici italiane ha annunciato urbi et orbi attraverso un’intervista che dura un’intera pagina del Corriere della Sera, che lascerà la Rai per tornare a La7. Il giornale, costernato, annuncia la ferale notizia con questo titolo ansiogeno: “Bignardi: vidi Paperino e decisi di lasciare la Rai”. Non ridete perché non c’è nulla da ridere. Se vi mettete nei panni di una conduttrice chic che, a sua insaputa, si vede usurpare il suo spazio tv da un papero mezzo nudo, vi renderete conto che non è facile, la mattina dopo, guardarsi allo specchio. “Una brutta nottata per lei?”, le chiede in sprezzo del ridicolo l’aggressiva giornalista. E la Bignardi: “Sì, davvero. Un trauma”. Si fosse trattato, chessò, di una puntata delle avventure di quel proletario di Pippo, vebbè, si poteva anche sopportare, ma che la sua Era Glaciale venisse sostituita da un servo del capitalismo (zio Paperone), proprio no. La Bignardi dalla schiena dritta quel punto cosa ha fatto? “Ho chiamato i miei legali e ho detto di rescindere il contratto con la Rai”. Tutto per colpa di un papero. Anzi, no: colpa di Morgan che quella sera “aveva mosso critiche al governo, aveva detto che il problema della Rai era Berlusconi, che aveva vinto e aveva piazzato i suoi, e aveva fatto un riferimento alla P2”.
Ah: qui l’affare diventa serio. La Bignardi, surfando sopra l’onda del clima di epurazione che si respira in Rai, decide di iscriversi all’albo dei discriminati. Dopo Santoro, che ieri ha minacciato di restare in Rai, dopo la Dandini, che dopo un decennio di trasmissioni sulla tv pubblica potrebbe andare in video invece di 4 volte la settimana, una sola, adesso è la volta della Bignardi.
Bello lavorare in Rai: basta intervistare un cantante che parli male di Berlusconi per rivendicare il diritto di essere epurati. Insomma: roba seria, roba grossa. Però, ammette la Bignardi: “Mi avevano avvertita: sei di sinistra, cercheranno di farti fuori”. Ma lei niente: la Daria dalla schiena dritta decide di essere tutta d’un pezzo e provarci. Per poi andarsi a schiantare non contro l’audience, ma contro Paperino. Un insulto! Quack!

fonte immagine

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: