Rivoluzione liberale? Buttiamo le leggi al rogo

Se Marconi vivesse oggi in Italia, non avrebbe mai potuto inventare la radio, perché dopo avere iniziato i suoi esperimenti, l’Asl gli avrebbe imposto di chiudere perché non rispettava i requisiti di sicurezza ed igiene. Questo è il mantra che sta alla base dell’annuncio di Tremonti di permettere di aprire un’azienda autocertificandosi tutto. Marconi si sarebbe dovuto, quindi, autocertificare che stava rispettando tutte le norme e avrebbe potuto iniziare a lavorare. Bene. Solo che poi l’Asl sarebbe arrivata lo stesso, dopo. Quindi, mi chiedo, che cosa cambia? Secondo me il punto è che ci sono troppe norme, non che queste vengono fatte rispettare. Per una vera rivoluzione occorre distruggere leggi (e enti), non fare nuove leggi che smentiscono quelle che ci sono.

fonte immagine

Annunci

Tag:

2 Risposte to “Rivoluzione liberale? Buttiamo le leggi al rogo”

  1. noradlf Says:

    Forse bisogna anche far qualcosa perché la gente si fidi, senza pensare che la bastonata gli arriverà *dopo*.

    Un amico mi raccontò una volta che, dopo la Bassanini (mi pare), il suo lavoro in Provincia era lievitato rispetto a prima: la gente non si fidava e per ogni passo voleva conferme su conferme.

    A giudicare da un articolo sul Sussidiario di oggi, pare che gli italiani abbiano lo stesso rapporto con la matematica.

    A proposito: ciao, sono arrivata qui dal Sussidiario.

    Umberta

    • marcocobianchi Says:

      E’ vero, la fiducia è un valore economico di grandissima importanza. Francis Fukuyama ha scritto un libro, intitolato proprio “Fiducia” che ancora tengo tra i miei preferiti. Gli economisti parlano di “capitale sociale”, ma è la stessa cosa.

      Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: