Scandalosa Cgil a Pomigliano: difende i peggiori

Io non mi farò mai difendere da un sindacato come la Cgil. Perchè la Cgil difende i peggiori. Non che io sia tra i migliori, ma non posso ammettere che chi ha sempre rispettato le regole possa essere equiparato nella difesa dei suoi diritti a chi quelle regole non le ha mai seguite con, in più, la copertura del sindacato il quale, per difendere i peggiori, è addirittura pronto a rinunciare a 700 milioni di investimenti della Fiat a Pomigliano. A cosa mi riferisco? Al fatto che la Fiom ha deciso di non firmare l’accordo con la Fiat. Legittimo, poco comprensibile, suicida e anti storico, ma legittimo. Ma ciò che è scandaloso sono i motivi per i quali Maurizio Ladini, segretario della Fiom, insieme a tutta la segreteria dei metalmeccanici della Fiom, ha deciso di non accettare la proposta Fiat. Perché, dice Ladini, «è impossibile sottoporre al voto accordi che violano la Costituzione». Giusto. Ma poi vai a vedere e scopri che la violazione della Costituzione sta nel fatto che la Fiat non accetta più che, quando c’è uno sciopero, le persone si mettano in malattia e, quando ci sono le elezioni, i suoi dipendenti prendano dei permessi. Nel documento della Fiat c’è scritto: “Occorre definire le modalità per contrastare forme anomale di assenteismo, non riconducibili a forme epidemiologiche (…) ad esempio 471 certificati medici presentati per il 16.11.2007 in concomitanza con lo sciopero nazionale” oppure i “1.578 permessi dell’aprile 2008 su un organico di 4.544 lavoratori” in occasione delle elezioni. La “lotta” (chiamala così) della Fiom non è quindi sui turni, sui riposi, sulla retribuzione, sul carico di lavoro. Ladini non dice che la proposta della Fiat riguardante l’organizzazione dei turni è troppo pesante. No, dice che “viola la Costituzione” nella parte che tutela il diritto di sciopero. Nel senso che la Fiat vorrebbe prendere provvedimenti contro chi si mette in malattia quando c’è uno sciopero. Ragioniamo. Un operaio metalmeccanico che quando c’è uno sciopero invece di mandare un certificato (e far pagare la sua assenza all’azienda) rinuncia a una giornata di stipendio, cosa dovrebbe pensare? Cosa dovrebbe pensare nel vedere il proprio sindacato che difende quello che invece si mette in malattia, non perde nemmeno un euro della propria retribuzione e, anzi, la sua assenza la fa pagare a tutti noi? Io da questo sindacato non mi farò mai difendere, perché strutturalmente è portato a difendere i peggiori, chi non sta alle regole, i disonesti. E pensate che il “riformista” Epifani, la pensi diversamente? In una ambigua intervista a Repubblica prima dice che sarebbe un delitto perdere i 700 milioni di investimenti che la Fiat vuole destinare a Pomigliano, poi aggiunge: “C’è un capitolo del documento della Fiat che apre problemi molto gravi. Riguarda la malattia e lo sciopero. Abbiamo consultato insigni giuristi e ci dicono che, senza chiarimenti e correzioni, quelle clausole appaiono illegittime o addirittura incostituzionali. Mi domando: si può sottoscrivere un accordo con questi profili di illegittimità? Questo è il punto. Conviene alla Fiat che chiede certezze uno scenario di questo tipo?”. Epifani, nella stessa intervista, da una parte avverte Ladini di non tirare troppo la corda e dall’altra sottolinea l’incostituzionalità di prendere provvedimenti drastici da parte della Fiat verso quei lavoratori che non rispettano le regole, le leggi. Ancora una volta Epifani ha perso l’occasione per dimostrare di essere un sindacalista moderno. Che difende i diritti dei lavoratori, non dei truffatori.

Fonte immagine

Scan001

Annunci

Tag: ,

Una Risposta to “Scandalosa Cgil a Pomigliano: difende i peggiori”

  1. Tommaso Inoz Ciuffoletti Says:

    Duro, ma vero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: