Finanza: per le “nuove regole” ripassare tra tre anni

Al G20 l’unica notizia che mi pare sia arrivata è che le nuove regole per le banche saranno introdotte dal 2012. Attenzione: non “entro” il 2012, ma “dal” 2012. Nel 2012 saranno 5 anni dall’inizio della crisi finanziaria originata dalle banche americane nel 2007. Sei anni per varare nuove regole dopo una crisi di queste dimensioni? Assurdo. Solo poche settimane fa il ministro Tremonti si era giustamente lamentato che “in due anni non è stato fatto nulla”, adesso che il G20 ha certificato che non si farà nulla per i prossimi 3… Però, contemporaneamente, ogni Paese è lasciato libero di applicare nuove tasse sulle banche e magari, una tassa sulle transazioni finanziarie. I governi sono bravissimi a mettere nuove tasse, sono disastrosi quando devono fare il loro vero mestiere, che è quello di disegnare la cornice di regole entro le quali gli attori dell’attività economica si devono muovere.

La lezione è, insomma, sempre la stessa: la politica è debole perchè alle lobby bancarie una tassa in più o in meno non fa né caldo né freddo (lo stesso Corrado Passera Ceo di Intesa, non si è affatto stracciato le vesti di fronte a questa possibilità). Ciò che temono veramente sono le regole. Ma da qui al 2012 può succedere di tutto. Può succedere, ad esempio, che Draghi vada alla Bce, magari con gli applausi proprio dei banchieri, che toglierebbero di mezzo chi, in verità con non troppa decisione, quelle regole è delegato a vararle.

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: