L’auto crolla. No a nuovi incentivi

Cosa fare quando le vendite di un oggetto crollano? Due sono le strade che in genere si intraprendono: la prima è stimolare il lato della domanda attraverso sconti e incentivi, l’altro è stimolare il lato dell’offerta incentivando la produzione di oggetti diversi. Questo sempre che si ritenga che lo Stato debba intervenire, naturalmente.
Nel settore dell’auto lo Stato è sempre intervenuto e continua ad intervenire pesantemente. Secondo una ricerca della Deloitte gli aiuti governativi in tutto il mondo destinati a incentivare il settore dell’auto sono stati pari, dall’inizio della cvrisi ad oggi, a 50 miliardi di dollari, 25 dei quali in Usa. Questi incentivi sono stati usati quasi sempre per sollecitare la domanda e, di fronte ai disastrosi dati sulle immatricolazioni a luglio, comuni a tutt’Europa, c’è chi chiede di ripristinare gli sconti di Stato per chi compra una macchina.
Il punto è che nel mondo c’è una sovracapacità produttiva e che se qualcuno vuole restare nell’arena dei produttori è costretto ad abbassare drammaticamente i costi e aumentare la flessibilità. Quello che sta facendo Marchionne e che la Fiom continua a non voler capire. Nulla resterà più com’era prima della crisi, occorre rendersene conto il prima possibile. Dare ancora incentivi significa sussidiare un’industria che, invece, deve cambiare ciò che produce. Rendere i suoi oggetti meno costosi, più belli, fare cose diverse e magari anche in luoghi diversi. Purtroppo non c’è altra via, adesso, che incentivare il lato dell’offerta perchè quello della domanda ha già dato-..

Vedi anche qui

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: