Meno caporali, sennò finisce come a Rosarno

In Campania sta covando una nuova Rosarno. Stiamo molto attenti, perchè i motivi che hanno portato la comunità di immigrati in Campania a scioperare sono gli stessi che hanno provocato i gravi episodi di violenza nella cittadina calabrese: più legalità, più salario e condizioni di vita più umane. Se non si interviene subito, immediatamente, lo scoppio di violenza è inevitabile. Ormai non possiamo più fare finta di niente: gli immigrati clandestini sono una forza economica, oltre che, ovviamente, uomini, e con quella dobbiamo fare i conti. Non si può più pensare che siano solo una riserva di lavoro a basso costo da usare come quando e per quanti soldi vogliamo noi. Sono ormai una forza sociale, un “problema”, per alcuni, ma certamente un aspetto della nostra società. Se continuiamo a pensare che non esistono, facendo finta di non sapere chi e a che condizione raccoglie i pomodori con i quali condiamo i nostri spaghetti saremmo irragionevoli.

Intervenire: come. Ponendo le condizioni minime perchè le persone che lavorano in Italia possano esprimersi senza essere schiave quindi, prima di tutto, legalità. Quella che è mancata a Rosarno, che avrebbe dovuto insegnarci qualche cosa, ma evidentemente… Legalità significa porre le condizioni perchè il mercato del lavoro, anche quello clandestino (che non dovrebbe esserci, lo so bene, ma c’è e con quello dobbiamo fare i conti) possa essere libero o, se volete, liberalizzato dai lacci e i lacciuoli che i caporali impongono. Le regole dei caporali non rendono quel mercato efficiente. Togliamo i caporali e non solo avremo più legalità, ma anche un mercato del lavoro migliore. Con costi superiori? Sì, i pomodori costeranno di più, ma è l’alternativa che abbiamo di fronte: fare gli ipocriti e scandalizzarci per episodi di violenza, oppure accettare che le persone lavorino in regime di libertà dalla schiavitù pagando di più il loro lavoro.

 

Vedi anche qui

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: