Per il Sole tremontiano la speculazione è “cosiddetta”

A pagina 5 del Sole 24Ore di oggi c’è una frase interessante. In un articolo che apral di speculazione sui mercati la si definisce “cosiddetta”.  Sì, proprio così, “cosiddetta speculazione”. Ora: che il più importante quotidiano economico italiano (una volta lo era anche d’Europa, ma ora non saprei) definisca l’arte di approfittare degli errori del mercato inserendosi in quelle, grandi o piccoli, disallineamenti dei prezzi una “cosiddetta speculazione” fa sorridere. Anche perchè si sa che per speculazione si intende, in linea generale, l’investimento in un mercato non in funzione dell’acquisto di una merce, ma con quello di quadagnare, appunto, grazie al disallineamento dei prezzi. che la teoria dei “mercati perfetti” chiama anche “errori”.

Eppoi è strano: il Sole, nell’edizione di oggi, conferma la sua decisa svolta tremontiana e, visto che il ministro dell’Economia è da sempre il più feroce nemico proprio della “cosiddetta speculazione”. A pagina 16 intervista ben quattro economisti e li interroga sull’invito del governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, a coniugare “rigore e sviluppo”. Bene: non ci crederete ma non ce n’è nemmeno uno, tra Pierpaolo Benigno, Bernardo Bortolotti, Emiliano Brancaccio e Francesco Daveri, che dica che Draghi ha ragione. Nemmeno uno. Tutti tremontiani? Vista l’idiosincrasia del ministro dell’Economia verso gli economisti, non sono sicuro che sarebbe felice di saperlo.

 

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: