“MANI BUCATE” Italia deferita alla corte Ue perché non vuole indietro i sussidi illegali

Per l’Italia è una tradizione: dare soldi a destra e sinistra e poi, quando viene condannata dalla Ue fa di tutto per non recuperarli. Proprio in questo periodo, nel quale lo Stato sta raschiando il fondo del barile, sarebbe molto utile farsi dare indietro i fondi che i privati hanno ottenuto illegittimamente.
Proprio qualche giorno la Ue è stata costretta a deferire l’Italia alla corte di giustizia per avere accuratamente evitato di farsi restituire gli aiuti concessi ad imprese di navigazione in Sardegna, così come aveva stabilito in una sentenza del 2007. Joaquín Almunia, Vicepresidente della Commissione e Commissario per la Concorrenza ha sottolineato, del dare l’annuncio, che “gli Stati membri hanno numerose possibilità di sostenere le attività commerciali nel rispetto delle norme dell’UE in materia di aiuti di Stato. Tuttavia, gli aiuti giudicati illegali devono essere recuperati rapidamente per ripristinare condizioni eque e preservare l’efficacia delle stesse norme”.
La decisione della Ue è, per essere precisi, del 10 luglio 2007. Quel giorno la Commissione ha ordinato il recupero degli aiuti di Stato illegali e incompatibili concessi dalla Regione Sardegna a imprese di navigazione intenzionate a costruire, acquistare, trasformare, modificare o riparare navi. Il regime di aiuti prevedeva anticipazioni e locazioni finanziarie a condizioni agevolate a favore di imprese con sede legale, domicilio fiscale e porto di armamento nel territorio della regione Sardegna “conferendo”, dice la Commissione, “a tali imprese un indebito vantaggio economico rispetto ai loro concorrenti”. Sulle anticipazioni era praticato un tasso di interesse tra il 3,5 e il 4,5%, “notevolmente inferiore al tasso che le imprese avrebbero ottenuto se avessero contratto prestiti sul mercato”. E il bello è che la decisione della Ue di recuperare i soldi non è stata nemmeno contestata dall’Italia. Se ne è proprio fregata.
In “Mani Bucate” spiego come sia possibile che tutti (tutti!) i collegamenti da e per la Sardegna siano sussidiati con i soldi pubblici, compresi quelli fatti da Ryanair.

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: