“Mani Bucate” Anche Bombassei disposto ad azzerare gli aiuti di Stato. Bene. Quando si comincia?

Bene Bombassei. Anche il vicepresidente della Confindustria ha accettato la possibilità di uno scambio virtuoso con lo Stato: meno sussidi in cambio di meno tasse. Esattamente la proposta che aveva fatto il presidente degli industriali privati, Emma Marcegaglia. Ecco quello che dice a Il Foglio il presidente della Brembo (e candidato alla successione della Marcegaglia): “Se proprio dovessi prendere in considerazione una contropartita non avrei dubbi: le risorse (quelle destinate oggi agli incentivi, ndr) siano destinate a finanziare la riduzione del costo del lavoro, a favore di imprese e lavoratori. Quindi per lo sviluppon e l’occupazione”.

Tralascio il dibattito, ormai stucchevole, sull’entità delle risorse che vanno alle imprese private sotto forma di aiuti di Stato (per Bombassei sono solo 2,7 miliardi) e registro che il mio lavoro di ricerca che ha portato al libro “Mani bucate” a qualcosa è servito: finalmente si apre una crepa nel muro di gomma delle aziende mantenute dallo Stato. Fino a prima di “Mani bucate” non era possibile parlarne e chi ricordava che la maggior parte delle aziende italiane ha ricevuto soldi pubblici, che migliaia di imprese sono letteralmente mantenute dallo Stato, che miliardi di euro sono usati dai politici in modo clientelare, che i meccanismo di spesa a favore del Sud erano inutili e, anzi dannosi, veniva guardato come un pericoloso anti-capitalista, un provocatore. Oggi, finalmente, di sussidi si può parlare. E si può (perfino) parlare del loro ridimensionamento. E, soprattutto se ne parla in ambito imprenditoriale, meno in quello politico. Ovvio: senza soldi da dare alle imprese compiacenti, la politica perde una buona fetta del proprio potere.

In questo senso mi ha impressionato la presa di posizione di Stefano Fassina, responsabile economico del Pd: anche lui dice che 2,7 miliardi sono i soldi che vanno alle imprese (dato che, come ho già detto, è falso) ma lui dice che proprio perché sono pochi, vanno aumentati. E così abbiamo scoperto che i sussidi sono di sinistra. La loro abolizione è di destra.

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: