Se vuoi che le donne emergano, abolisci la legge sulle quote rosa

“Il vero cambiamento ci sarà quando le donne saranno messe al centro della società”. Ecco, ci voleva solo l’eroina delle quote rosa che detta la sua ricetta per il vero cambiamento. Ok, prendiamo sul serio l’assunto: “Il vero cambiamento ci sarà quando le donne saranno messe al centro della società” e vediamo nei fatti se è così nell’ambito nel quale ciò è avvenuto. Dal 12 agosto del 2011, grazie alla legge Golfo-Mosca sulla “Parità di accesso agli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate in mercati regolamentati”, è stato imposto alle società quotate di riservare nei propri organi direttivi, Cda, Collegio sindacale, almeno il 20% dei posti (e, successivamente il 33%) ad amministratori di genere femminile. Tralasciamo l’evidente incostituzionalità della norma e tralasciamo anche il fatto che è una legge “a tempo”, perché scade nel 2022, e vediamo che cosa succede quando in un Cda di una società entrano le donne.

Può aiutare una ricerca, fatta da tre donne quindi impermeabile a qualunque sospetto, e pubblicata dalla Consob nel 2011, quindi pochi mesi dopo l’approvazione della Golfo-Mosca che, pertanto, non aveva ancora dispiegato i propri effetti. Le tre donne sono: Magda Bianco, Angela Ciavarelli e Rossella Signoretti. Sono andate a vedere chi sono le donne che entrano nei Cda delle imprese e che risultati porta la loro presenza. Il primo a parlare di questa ricerca fu Francesco Manacorda su La Stampa, citato più e più volte, all’epoca, ad esempio qui. Ma forse è bene riportare alcuni estratti dello studio (in inglese), senza commentarli.

“Many researchers have tried to measure the effects of female representation on both governance and financial performance outcomes. However, no conclusive evidence on how gender diversity affects performance exists so far”.

“Much of empirical research on gender diversity has focused on its effects on performance measures, though with mixed evidence. While some authors find a positive relationship between gender (and ethnic) diversity and Tobin’s Q or accounting measures of performance (Erhardt et al, 2003; Carter et al., 2003), others do not reach statistically significant nor conclusive results”.

“Costs and benefits arising from quotas are difficult to identify. On the one hand, the increase of female representation induced by gender quotas may have potential positive effects as shown by the literature. On the other hand, the selection of new directors is not free of risks if either not enough experienced women are available or inadequate selection process leads to reduced board quality. Female directors appointed in Norway (dove le quote rosa esistono dal 2006, ndr) as a consequence of the new law provisions are found to be younger, less experienced and more stakeholder-oriented (Ahern and Dittmar, 2010; Matsa and Miller, 2010)”.

“When considering women’s affiliation with the controlling agent (nel caso italiano, ndr), we find a pervasive presence of women directors with a family connection with the controlling shareholder: in 47,3% of diverse-board companies female directors are exclusively family members and in further 9,3% there is at least one family-affiliated woman. We also investigate the peculiarities of family and non-family women directors, with reference to their level of education and the role in the board. “Family” directors are on average less educated than not-affiliated women directors: the proportion of graduated women is much higher in the non-family group than in the other one (95% vs. 60%)”.

“We find no correlation between women directors, jointly considered or classified according to family affiliation, and companies’ performance (as measures by Tobin’s Q and stock volatility). In terms of “good governance” measures, the effect of gender diversity seems to be negative”.

Il resto dello studio lo si può trovare qui ma forse è utile questa tabella dalla quale si evince che dei 173 posti di consigliere di rosa 94, più della metà, sono occupati da donne legate alla famiglia.

Immagine

Si potrebbe quindi sostenere, non senza qualche ragione, che il presidente della Camera Laura Boldrini voglia favorire le donne che hanno avuto la fortuna di nascere nella famiglia giusta invece di promuovere quelle brave. E non sarebbe nemmeno tanto complicato: basta una legge che imponga almeno alle società pubbliche, di scegliere i propri amministratori in una rosa di candidati sottoposta loro da società di head hunter. Ma prima bisognerebbe abolire quella dannosa legge Golfo-Mosca, che alle donne brave (le più discriminate di tutte, sia perchè sono donne, sia perchè sono brave) può arrecare solo danni.

Annunci

Tag: , , , , ,

6 Risposte to “Se vuoi che le donne emergano, abolisci la legge sulle quote rosa”

  1. business articles Says:

    The other day, while I was at work, my sister stole my iPad and tested
    to see if it can survive a 30 foot drop, just so she can be a youtube sensation.
    My iPad is now broken and she has 83 views. I know
    this is completely off topic but I had to share it with someone!

  2. Louisville AC Repair Says:

    Hello to every body, it’s my first pay a quick visit of this weblog; this website carries amazing and genuinely excellent information for readers.

  3. Новините без цензура Says:

    Oh my goodness! Awesome article dude! Thank you so much,
    However I am going through problems with your RSS.
    I don’t know why I am unable to subscribe to it. Is there anybody getting similar RSS issues? Anyone who knows the answer will you kindly respond? Thanx!!

  4. namoro Brasil Says:

    Wow, fantastic blog format! How lengthy have you ever been
    running a blog for? you make blogging look easy. The whole glance of your website is magnificent, as neatly as the content!

  5. Mobile Lawn Mower Repair Edmonton Says:

    I will right away clutch your rss as I can not in finding your email
    subscription hyperlink or e-newsletter service.
    Do you have any? Please permit me realize in order that I may just subscribe.

    Thanks.

  6. http://utterwanderer1181.blinkweb.com Says:

    I nedd tto to thank you for this great read!! I certainly enjoyed every bit of it.

    I’ve got you book marked to check out new things you post…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: