Posts Tagged ‘fus’

Letta, se vuoi tagliare la spesa lascia perdere Giavazzi (che è come Tremonti) alcuni numeri

2 maggio 2013

La valutazione dei costi delle promesse fatte dal presidente del Consiglio Enrico letta nel suo discorso alla Camera variano dai 20 ai 30 miliardi di euro. Ovviamente non tutti da recuperare entro il 2013. Per quest’anno occorre, però trovare una cifra intorno ai 10 miliardi di euro compresa la promessa eliminazione (o sospensione, ancora non si è capito) dell’Imu di giugno.

Al netto della richiesta di “maggiore flessibilità” sul bilancio dello Stato, ovvero, al netto della richiesta o di poter sforare il tetto del 3% nel rapporto deficit-Pil e/o rivedere i termini del fiscal compact, è chiaro che l’unico modo per recuperare risorse è il taglio della spesa, sempre che quest’anno l’economia non si rimetta a correre come un centometrista e che non si desideri aumentare la pressione fiscale.

(more…)

“MANI BUCATE” Niente soldi per il film su Eluana di Marco Bellocchio (ecco perché)

30 dicembre 2011

Il Consiglio regionale del friuli Venezia Giulia ha approvato, su proposta di una trentina di consiglieri di maggioranza (Pdl, Lega Nord, Udc, Fli) e d’opposizione (Pd), un ordine del giorno che impegna la Giunta a non concedere finanziamenti per produzioni cinematografiche che non rientrino nelle finalità della legge 21/2006. A farne le spese è stato Marco Bellocchio e il suo film La bella addormentata, ispirato alla vicenda di Eluana Englaro. (more…)

“MANI BUCATE” Ficarra e Picone anti-politici dopo aver incassato 36.333 euro ciascuno

15 novembre 2011

Ficarra e Picone sono due comici straordinari e sono anche tra i miei preferiti. E certamente il 23 novembre andrò a vedere il loro nuovo film, “Anche se è amore non si vede” che ruota attorno alla storia di due amici che hanno una piccola societa’ di servizi per il turismo e un pullman sul quale scarrozzano i turisti. Mi lascia solo un po’ perplesso ciò che hanno detto in un’intervista a un settimanale. Ecco la frase-chiave: “I nostri turisti non li porterei mai nei palazzi del potere, perchè lì 
dentro non sono all’altezza della gente che sta fuori. Non è qualunquismo, è la constatazione di uno straordinario decadimento del concetto di cosa pubblica e i palazzi del potere ne sono la massima espressione”.

Sì, perché mi lasciano perplessi quelli che dopo aver incassato soldi pubblici poi criticano la politica che glieli ha dati. Come ha fatto qualche settimana fa Rodolfo De Benedetti capo di Sorgenia che, in un’intervista al Corriere della Sera, si è scagliato contro le troppe tasse sulle imprese senza però rivelare l’entità dei sussidi di Stato che la sua Sorgenia incassa dallo Stato.

Lo stesso vale per Ficarra e Picone che hanno ottenuto 36.333 euro ciascuno dal Fondo Unico per lo Spettacolo nel 2009 per il loro precedente lungometraggio, “Il 7 e l’8”. Bel film, ho visto anche quello, ma che dopo aver pagato i protagonisti mi debba anche sorbire la loro ramanzina anti-politica mi sembra un po’ inelegante.

“MANI BUCATE” Quanto ci costa Puccini

25 ottobre 2011

Il Festival Pucciniano è “alla bancarotta”. Vuole altri soldi.
Eppure su “Mani Bucate” pubblico altri dati sugli euro di sussidi pubblici che lo Stato concede alla manifestazione. E sono un po’ diversi. E un po’ più veri.

“MANI BUCATE” gli attori e registi che incassano i soldi pubblici

13 ottobre 2011

 Il ministro dei Beni Culturali, Giancarlo Galan, ha detto di aver raggiunto un grande risultato politico per essere riuscito a non farsi tagliare le disponibilità finanziarie del suo ministero.  (more…)

“MANI BUCATE” Sconti fiscali anche per “This must be the place” di Paolo Sorrentino

11 ottobre 2011

“This must be the place” dev’essere un gran bel film. Bel cast, bella storia, un Sean Penn strepitoso e un gran regista italiano, Paolo Sorrentino. Un altro che farà strada in America, solo che la farà con i soldi degli italiani. (more…)