Posts Tagged ‘Massimo D’Alema’

Cosa si sono detti davvero D’Alema e Renzi

13 aprile 2013

D’Alema Come va?
Renzi Bene, bene e tu?
Sia chiaro, Matteo, che io non ho telefonato per farti fuori.
Ti conosco mascherina
Ahahah, ma dove le trova?
Ma che ne so, tu lo conosci meglio di me.
Beh, conosco… conosco… diciamo che lo frequento
(more…)

Annunci

“MANI BUCATE” Manovra: salvati i sussidi all’editoria. Ma uno studio dimostra che quelli italiani sono buttati via

14 dicembre 2011

I relatori alla manovra del governo Monti, Leo (Pdl) e Baretta (Pd) sono riusciti a resuscitare i sussidi alle imprese editoriali. Erano stati tagliati di 75 milioni di euro, ma la presa di posizione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha, evidentemente, sortito i suoi effetti. Così, difficilmente i tagli verranno confermati. (more…)

“MANI BUCATE” aiuti di Stato illegali, alberghi sardi condannati (è colpa di D’Alema?)

15 ottobre 2011

La storia che sto per raccontare non la trovate su “MANI BUCATE” perché si è conclusa il 20 settembre scorso con una sentenza della corte di giustizia europea. Ma è drammaticamente simile alle centinaia che racconto nel mio libro sull’orgia degli aiuti pubblici alle imprese private. Simile e sconfortante. Da una parte abbiamo politici che pur di dare soldi a tutti (more…)

La Palombelli e la sessantottina che è in lei

6 ottobre 2010

Barbara Palombelli invita i giovani espatriati a tornare in Italia perchè “c’è molto da fare”. Interessante come la giornalista romana di nascita ma cosmopolita d’adozione chieda ai ragazzi che si delocalizzano a caccia del loro futuro di tornare indietro perchè “ci vuole un nuovo ’68” come dice D’Alema? Dev’essere un omonimo di quel D’Alema che ha fatto assumere dalla “sua” RedTv 15 ragazzi per fargli fare una web tv pagata con i soldi dello Stato (5 milioni) e che ha detto che non è sua quando sono finiti i finanziamenti. Ma, dico io,  non le è bastato il suo di ’68? Vuole far schiantare i giovani contro le stesse illusioni contro le quali si è schiantata lei. E magari farli diventare tra 20 anni più borghesi di lei? Ma perchè non se lo fa lei il suo ’68? I giovani hanno altro da fare, ad esempio, costruirsi un futuro in un Paese dove non ci sono i sessantottini al potere che vogliono insegnare agli altri come si vive “davvero”. I giovani che vanno via dall’Italia sono migliori dei giovani di allora perchè cercano il loro destino senza farsi da illudere dal vuoto pneumatico delle ribellioni pilotate. Da questo punto di vista l’evoluzione della specie ha fatto un salto straordinario. Se lo faccia lei il suo ’68 nel 2010, ad esempio scrivendo un bel libro raccontando di come gli intrallazzi di Palazzo sono riusciti a far diventare questo paese il peggiore nel quale un giovane possa nascere e crescere. Sono sicuro che avrebbe molto da raccontare, lei che è passata dall’eskimo al tailleur con la stessa nonchalace con cui una persona normale si cambia i calzini. E, soprattutto, per piacere, la smetta di invocare un nuovo ’68 con quella noia aristocratica di chi non havendo più nulla da insegnare chiede solo che si faccia un po’ di casino in giro per affogare la nostalgia in un paio di manganellate. Se quella è stata un’esperienza così formativa, ci faccia vedere lei che cosa sanno fare i sessantottini di oggi.

Stiamo aspettando, signora…

Unipol-Bnl: D’Alema e Bersani in tribunale

25 gennaio 2010

Al processo, che inizia il primo febbraio, sulla scalata dell’Unipol alla Bnl, se ne vedranno di tutti i colori. Basti dire che Giovanni Consorte e Ivano Sacchetti, ex amministratore delegato ed ex presidente della compagnia bolognese, hanno chiesto che vadano a testimoniare 180 persone tra cui D’Alema e Bersani insieme a tutto lo stato maggiore del Pd di ieri e di oggi. Il resto lo trovate sul sito di Panorama.it.
http://blog.panorama.it/italia/2010/01/25/bnl-unipol-consorte-chiama-bersani-dalema-e-mezzo-pd-come-testimoni/